News

Mastoplastica additiva milano con tecnica subghiandolare 07-06-2016
Mastoplastica additiva con tecnica subghiandolare


Il posizionamento superficiale delle protesi mammarie si esegue qualora la paziente presenti specifiche caratteristiche



In una minoranza dei casi (circa il 20% della pazienti) è presente uno spessore ed una consistenza tale dei tessuti da giustificare un posizionamento più superficiale delle protesi mammarie che vengono collocate al di sopra del muscolo pettorale e al di sotto della ghiandola mammaria: si parla quindi di mastoplastica additiva sottoghiandolare.

In questi casi lo spessore dei tegumenti è infatti sufficiente ad evitare qualunque gradino sul décolleté: la tecnica subghiandolare con posizionamento superficiale delle protesi permetterà di avere un risultato naturale senza alcun segno artificioso di intervento.

Nell’altro 80% dei casi invece si impiega la mastoplastica additiva subghiandolare

Il Dr. Riccardo Lucchesi, specialista in chirurgia plastica e ricostruttiva, esegue mastoplastica additiva a Milano con tecnica subghiandolare presso cliniche private attrezzate per ogni emergenza e con anestesista sempre presente, per prenotazioni clicca qui


Foto prima e dopo mastoplastica additiva