Liposcultura 3d per salvare la vita Piacenza

Tutti noi, chi più chi meno, siamo in grado di accumulare grasso.

Lo possiamo fare grazie a cellule-magazzino chiamate adipociti.

Alcuni ne sono riccamente o eccessivamente provvisti, altri quasi per nulla.

Quanto più saranno gli adipociti presenti in una certa area quanto più facilmente accumuleremo grasso e quindi volume in quel punto: sono quindi responsabili significativamente della forma del nostro corpo.

La loro quantità e distribuzione dipendono da caratteristiche genetiche e familiari e non soltanto dalle nostre abitudini alimentari.

Il problema è che con la dieta si è in grado di controllare il peso sulla bilancia (gli adipociti si rimpiccioliscono) ma non di modificare il loro numero.

Non siamo cioè in grado di dimagrire solamente nelle zone che non ci piacciono….

Proprio in questo concetto risiede la straordinaria efficacia della Liposcultura 3d per salvare la vita Piacenza capace invece di rimuovere definitivamente gli adipociti in eccesso, modellando a piacere le aree di accumulo.

Nella nostra razza mediterranea sono particolarmente comuni grandi accumuli adiposi nel nostro giro-vita.

Il che altera immediatamente l’armonia della figura: il punto vita risulta “sommerso” con un conseguente squilibrio tra la parte superiore e quella inferiore del corpo. La schiena appare notevolmente accorciata; i glutei ingigantiti e appiattiti.

La Liposcultura 3d per salvare la vita Piacenza è un’arma particolarmente efficace per risolvere il problema.

La correzione e il modellamento del tessuto adiposo accumulato in questa zona consentono di ottenere immediatamente tre risultati:

  1. rendere visibile e marcare il giro-vita, come nuovo punto di equilibrio tra la parte superiore ed inferiore del corpo;
  2. allungare e snellire la schiena;
  3. ridimensionare e arrotondare i glutei.

La Liposcultura 3d per salvare la vita Piacenza è eseguibile in anestesia locale associata a sedazione.

È necessario eseguire preventivamente tutti gli esami preoperatori previsti (ematochimici, elettrocardiogramma, visita dall’anestesista).

La liposcultura 3D è mini-invasiva e riduce infatti al minimo il trauma dei tessuti come dimostrato dalla quasi assenza di lividi o ematomi postoperatori: questo naturalmente semplifica e accelera notevolmente la durata della convalescenza.

Il ritorno alle normali attività lavorative è infatti possibile già uno o due giorni dopo indossando una guaina elasto-compressivo (invisibile sotto i vestiti) per un periodo di 15 giorni.

Potranno essere utili massaggi linfodrenante per facilitare la risoluzione dei processi infiammatori. Il risultato è spesso apprezzabile già il giorno successivo all’intervento ed è destinato a migliorare nel corso delle settimane e dei mesi successivi