L’intervista: la liposcultura con il Dott. Lucchesi

Domanda:

quante persone si sottopongono oggi a un intervento di lipo scultura?

Risposta:

sempre di più: una volta erano quasi esclusivamente le donne adesso gli uomini rappresentano il 30-40% dei nostri pazienti.

Domanda:

come avviene la visita specialistica con lei Dottor Lucchesi?

Risposta:

è il momento del primo incontro e del primo scambio di informazioni con la paziente. Per me è soprattutto importante per rendermi conto della maturità psicologica di chi mi sta davanti.

Domanda:

cosa intende esattamente per maturità psicologica?

Risposta:

Per me è importante accertarmi che le  aspettative nei confronti del risultato siano realistiche e ragionevoli ed escludere, anche se capita di rado, eventuali problematiche di tipo psichiatrico.

Domanda:

 e poi?

Risposta:

A questo punto avviene la visita diretta durante la quale valuto la presenza e l’importanza degli accumuli di grasso da rimuovere Senza dimenticare che la pelle dovrà essere in grado di ritrarsi e adattarsi perfettamente alla nuova forma, senza lasciare flaccidità. Per essere meglio compreso la paziente viene fotografata da varie angolazioni in modo che possa valutarsi in maniera più obiettiva, “dall’esterno” e comprendere meglio le mie spiegazioni.

Domanda:

quanto è cambiata la liposcultura negli ultimi anni?

Risposta:

veramente tanto. Abbiamo lasciato le grosse e vecchie cannule degli anni 70, più dannose che utili per sostituirle con le nostre micro cannule fornito in certi casi anche di un sottile fascio di luce laser. Personalmente utilizzo la lipo scultura 3D, una nuova tecnica che racchiude i sè i vantaggi accumulati in tutti questi anni.

Domanda:

in che cosa consiste la lipo scultura 3D?

Risposta:

3D significa “tridimensionale”: una lipo scultura particolarmente delicata e rispettosa dei tessuti che agisce a tutti livelli cutanei, anche quelli più superficiali.

Posso non solo assottigliare, appiattire o incavare dove sia necessario ma in certi casi anche incrementare il volume dove scarseggia sottraendolo da dove invece ve n’è troppo: un lavoro a tutto tondo.

Per esempio, concavizzare la regione sacrale accentuerà la rotondità e la proiezione dei glutei.

Domanda:

può spiegarci in parole semplici come avviene l’intervento?

Risposta: la maggior parte dei nostri interventi di liposcultura viene eseguita in anestesia locale o anestesia locale associata a sedazione profonda: questa è ben diversa dall’anestesia generale perché la paziente respira spontaneamente e non conserva alcun ricordo dell’intervento.

Le aree da trattare vengono quindi infiltrate con una notevole  quantità di soluzione fisiologica, anestetici e altri farmaci (tecnica tumescente) che proteggeranno i tessuti e ridurranno al minimo la presenza di lividi post operatori: questo significa un decorso post-operatorio più rapido e meno doloroso.

I primi risultati sono visibili già dal giorno dopo. Per le prime settimane è necessario indossare una guaina elastica compressiva.