Foto casi Prima e Dopo


La signora di questo caso clinico è stata operata di mastoplastica additiva circa 20 anni fa.

La cattiva qualità delle protesi utilizzate allora ha determinato la loro rottura per usura nel corso del tempo. Chiariamo subito che ciò non provoca alcuno stato di urgenza perché il silicone liquido in esse contenuto viene completamente trattenuto dalla ermeticità delle cavita in cui sono accolte le protesi e non ha alcuna possibilità di migrare altrove.

Si noti la deformità di entrambe le mammelle, in particolare della destra, dovuta sia alla perdita dell’aspetto originario delle protesi che alla capsula peri-protesica, estremamente dura e calcifica.

La paziente è stata pertanto sottoposta ad intervento di rimozione delle vecchie protesi per via peri-areolare, cioè riprendendo le vecchie cicatrici.

Durante l’intervento si è anche provveduto alla rimozione totale della capsula.
Prima
Mastoplastica per sostituzione protesi danneggiate
Dopo
Mastoplastica per sostituzione protesi danneggiate
Prima
Mastoplastica per sostituzione protesi danneggiate
Dopo
Mastoplastica per sostituzione protesi danneggiate