Trapianto di Capelli

FUMSS: NUOVA TECNICA DI TRAPIANTO CAPELLI

Come noto, i capelli trapiantati, con qualunque tecnica chirurgica, sono destinati a sopravvivere perennemente in quanto non soggettii agli effetti degli ormoni maschili, testosterone e diidrotestosterone.

Le migliori tecniche attualmente utilizzate sono
1. TECNICA FUSS (Follicular Unit Strip Surgery ovvero Chirurgia delle Unità Follicolari)
2. TECNICA FUE (Follicular Unit Extraction ovvero Estrazione di Unità Follicolari)

Dopo decenni di impegno costante nella chirurgia delle calvizie, abbiamo utilizzato indifferentemente, a seconda delle indicazioni, sia la FUE che la FUSS, valutandone e studiandone pregi e difetti
Presentiamo ora, frutto del lavoro di squadra della nostra equipe, una nuova tecnica, la FUMSS®, che nelle nostre mani appare assai più versatile e più pratica rispetto alle altre.

TRAPIANTO DI CAPELLI FUMSS® (follicular unit mini-strips surgery)

La prerogativa fondamentale della FUMSS® risiede nel poter prelevare notevoli quantità di unità follicolari senza ricorrere alla grande invasività della FUSS e senza l’alta percentuale di danneggiamento bulbare e diradamento dell’area donatrice, come nella FUE.

Ciò è stato possibile sostituendo il prelievo della lunga striscia nucale (da molti criticato perché notevolmente traumatico) con alcune “mini-strips” della lunghezza di soli pochi centimetri prelevate da una superficie molto più ampia del cuoio capelluto: non solo cioè quindi dalla regione nucale ma anche da quelle parietali e temporali.

Questo semplice accorgimento permette di ottenere notevoli VANTAGGI:

1. RIDUZIONE DEL TRAUMA
la scomposizione in piccole e brevi cicatrici più facilmente occultabili rispetto a quella classica della FUSS riduce l’ ”impatto e il trauma locale”: il sanguinamento risulta infatti fin da subito molto minore, meglio controllato o addirittura assente, conseguentemente la fase di prelievo e di sutura possono avvenire con maggior rapidità.
Il prelievo in forma di “mini-strips” evita soprattutto il cosiddetto ”effetto barriera” costituito dalla lunga e ininterrotta cicatrice della FUSS che cade, oltretutto, in un’area articolare complessa, sede di continui movimenti di flessione ed estensione.

2. ASSENZA DEL DOLORE E DELLA RIGIDITA’ NUCALE
questo è spiegabile grazie al fatto che la scomposizione o frammentazione in cicatrici multiple (“mini-strips”), permette una distribuzione della tensione cutanea su una superficie molto più ampia

3. MINI-INVASIVITA’ E RISPETTO ANATOMICO
le cicatrici delle “mini-strips”, proprio perché distribuite su una superficie più vasta, sono relativamente lontane le une dalle altre e concedono perciò ampi varchi e spazi per le fibre nervose sensitive (nervo grande occipitale) che decorrono nella parte posteriore della testa (vedi foto): ciò garantisce massima conservazione e rapida ripresa della sensibilità cutanea.

4. RISPETTO DELLE UNITA’ FOLLICOLARI
Il prelievo con la FUMSS® garantisce la stessa precisione ed efficacia della FUSS senza quindi, praticamente, alcun danneggiamento delle unità follicolari.

5. ASSENZA DI DIRADAMENTO DELL’AREA DONATRICE
a differenza della FUE, la FUMSS®non crea alcun diradamento dell’area donatrice che potrà essere eventualmente riutilizzata per prelievi futuri.
Non vi è inoltre necessità di radere a zero tutto il cuoio capelluto, come avviene nella FUE.

6. VELOCITA’ DI ESECUZIONE
I tempi di esecuzione sono ridotti di circa il 25% del tempo.

7. ALTO NUMERO DI MICRO-INNESTI
Il numero di unità follicolari utilizzabili con la FUMSS® è comparabile a quello della FUSS e molto maggiore rispetto a quello della FUE e consente pertanto il trattamento di diradamenti anche di severa entità in un’unica sessione.