Chirurgia dei capezzoli

Capezzoli introflessi

La correzione dei capezzoli si rende necessaria quando per ragioni congenite, processi infiammatori acuti e cronici o per altre cause la forma dei capezzolo o/e delle areole può andare incontro ad alterazioni più o meno evidenti.

 

La retrazione dei capezzoli e il loro infossamento è determinato da un accorciamento dei dotti galattofori: ciò ostacola la normale erezione o inturgidimento (da contatto o da freddo ).
L’asimmetria o i capezzoli soprannumerari sono spesso di natura congenita.
Il problema si manifesta in genere a partire dalla pubertà quando il seno comincia ad evidenziarsi (provocando a volte seri problemi psicologici nell’adolescente) o più avanti se altre sono le cause.
Quanto prima (soprattutto se in età adulta) è comunque bene chiedere il parere di uno specialista per una corretta diagnosi differenziale che escluda malattie più gravi.

La plastica dei capezzoli è indicata per:

  •  capezzoli introflessi
  • capezzoli eccessivamente proiettati
  • capezzoli eccessivamente grandi
  • capezzoli asimmetrici
  • capezzoli in sovrannumero
  • capezzoli infossati
  • areole deformate o asimmetriche

Avete qualche dubbio o domanda?

Per ogni ulteriore informazione potete contattare, senza impegno,  il Dott. Lucchesi utilizzando il form sottostante