Foto casi Prima e Dopo


In questa paziente si apprezzano bene i danni provocati da una iniezione di fosfatidilcolina nella regione lombare, sostanza peraltro non autorizzata dal Ministero della Salute per il trattamento estetico della adiposità localizzate.

L’eccessiva concentrazione in un punto ha determinato una netta depressione rotondeggiante di circa 5 cm di diametro nell’ambito dello spessore del tessuto adiposo.

La paziente è stata pertanto sottoposta ad intervento chirurgico in semplice anestesia locale in cui si è provveduto prima all’assottigliamento regolare della regione lombare (contribuendo così a diminuire la profondità delle depressione) e dopo a lipostruttura cioè al trasferimento di tessuto adiposo prelevato altrove (addome) con tecnica mini-invasiva.
Prima
Riparazione danni liposuzione eseguita con fosfatidilcolina
Dopo
Riparazione danni liposuzione eseguita con fosfatidilcolina