Foto casi Prima e Dopo


In questo caso, una paziente di circa 30 anni, è visibile un tipico gibbo osteo-cartilagineo (cioè composto sia dalla parte ossea (dorso) che da quella cartilaginea (punta).

Si noti come l’angolo naso-labiale (cioè quello tra le narici e il labbro superiore) sia già notevolmente aperto (circa 110°) e sia quindi da evitare ogni ulteriore correzione per evitare di accorciare eccessivamente il naso e conferire un aspetto “a maialino” assolutamente innaturale.

Ci si è pertanto limitati a eseguire una rinoplastica con tecnica chiusa regolarizzando il dorso e assottigliando lievemente la larghezza della punta lasciata, come si accennava, nella sua posizione originaria.
Prima
Rinoplastica per eliminare il gibbo e per ridurre la punta
Dopo
Rinoplastica per eliminare il gibbo e per ridurre la punta