Foto casi Prima e Dopo

Vediamo in questo caso una paziente in ottime condizioni fisiche, di 30 anni, nessuna gravidanza, che pratica regolarmente attività sportiva come si può evincere dal tonico aspetto della muscolatura del petto e delle spalle.

La cute ed i tegumenti sono tonici, solidi e di ottima testura. E’ presenta una moderata ipoplasia mammaria con simmetria delle areole e capezzoli che appaiono lievemente distanti tra loro.

Si è scelto in questo caso di procedere con una mastoplastica additiva bilaterale per via peri-areolare, cioè dal margine inferiore delle areole. Le protesi di 310 cc sono state posizionate in posizione profonda, cioè sotto il muscolo grande pettorale.

Ciò garantisce che il polo superiore delle protesi rimanga “schiacciato” e costantemente controllato dal semplice tono muscolare dei muscoli grandi pettorali e mantenga perciò il decoltè inalterato e senza gradini. In questa posizione, oltretutto, le protesi aderiscono al piano di appoggio e non si spostano con il tempo verso il basso fungendo in un certo senso da “auto-reggiseno”.
Prima
Mastoplastica additiva con accesso dal solco mammario
Dopo
Mastoplastica additiva con accesso dal solco mammario
Prima
Mastoplastica additiva con accesso dal solco mammario
Dopo
Mastoplastica additiva con accesso dal solco mammario