Malformazioni

Altro capitolo vastissimo della chirurgia plastica sono le malformazioni, dalle più minute e insignificanti, alle grandi deformità cranio-facciali, a volte incompatibili con la vita.

Possono compromettere un singolo organo (per esempio, labbro leporino) o più organi contemporaneamente (sindromi complesse); la variabilità è grandissima.

Ogni malformazione rappresenta un universo a sé nell'ambito del quale esistono molte soluzioni possibili.

Anche se non è sempre realistica la ricostruzione ineccepibile di ogni parte malformata, è tuttavia molto spesso possibile ottenere almeno un miglioramento, anche se parziale, in grado di migliorare notevolmente la qualità della vita delle persone colpite.

PRIMA VISITA

E' opportuno portare con sé con ogni tipo di documentazione clinica di interesse (cartelle cliniche, visite specialistiche, esami radiologici, ecc) per una corretta e completa raccolta anamnestica relativa allo stato di salute, malattie ereditarie , terapie in atto, allergie ecc.

Ciò garantirà di riconoscere per tempo eventuali controindicazioni o limitazioni alla chirurgia.

E’ necessario sottoporsi agli esami clinici pre-operatori prescritti.

Regola generale per ogni intervento chirurgico è la sospensione del fumo almeno due settimane prima e quattro dopo l’intervento, come pure evitare l’assunzione di aspirina ed altri farmaci anti-infiammatori che possono aumentare il rischio di sanguinamento.

Il mancato rispetto delle consegne pre-operatorie comporterà l’annullamento dell’intervento.
Come accade per ogni altro intervento chirurgico è necessario attendere che i tempi di guarigione portino allo smaltimento di tutti gli effetti legati all’infiammazione acuta, in particola l’edema o gonfiore con una certa sensibile variazione tra caso e caso legata alla risposta e alla sensibilità individuale.
Di questo deve essere perfettamente edotta la paziente durante i precedenti colloqui perché possa accettare senza paure e con un po’ di pazienza i primi lividi come parte normale e inevitabile dei primi tempi post-operatori; in ogni caso la loro maggiore o minore persistenza non modificherà in alcun modo il risultato definitivo.