Chirurgia Seno

La correzione dei capezzoli si rende necessaria quando per ragioni congenite, processi infiammatori acuti e cronici o per altre cause la forma dei capezzolo o/e delle areole può andare incontro ad alterazioni più o meno evidenti.

La retrazione dei capezzoli e il loro infossamento è determinato da un accorciamento dei dotti galattofori: ciò ostacola la normale erezione o inturgidimento (da contatto o da freddo ).

L’asimmetria o i capezzoli soprannumerari sono spesso di natura congenita.

Il problema si manifesta in genere a partire dalla pubertà quando il seno comincia ad evidenziarsi (provocando a volte seri problemi psicologici nell'adolescente) o più avanti se altre sono le cause. 
Quanto prima (soprattutto se in età adulta) è comunque bene chiedere il parere di uno specialista per una corretta diagnosi differenziale che escluda malattie più gravi.

LA PLASTICA DEI CAPEZZOLI E' INDICATA PER CORREGGERE:
  • capezzoli introflessi
  • capezzoli eccessivamente proiettati
  • capezzoli eccessivamente grandi
  • capezzoli asimmetrici
  • capezzoli in sovrannumero
  • capezzoli infossati
  • areole deformate o asimmetriche

PRIMA VISITA PER LA CORREZIONE DEI CAPEZZOLI


Per la prima visita per la correzione dei capezzoli è opportuno portare con sé con ogni tipo di documentazione clinica di interesse ( cartelle cliniche, visite specialistiche ecc) per una corretta e completa raccolta anamnestica relativa allo stato di salute, malattie ereditarie , terapie in atto, allergie ecc.

Ciò garantirà di riconoscere per tempo eventuali controindicazioni o limitazioni alla chirurgia.
E’ necessario sottoporsi agli esami clinici pre-operatori prescritti.

Regola generale per ogni intervento chirurgico ma imperativo per questo è la sospensione del fumo almeno due settimane prima e due dopo l’intervento, come pure evitare l’assunzione di aspirina ed altri farmaci anti-infiammatori che possono aumentare il rischio di sanguinamento.
Il mancato rispetto delle consegne pre-operatorie comporterà l’annullamento dell’intervento.

COME AVVIENE L'INTERVENTO?

La correzione chirurgica dei capezzoli introflessi avviene attraverso la sezione dei dotti galattofori retratti, estroflettendo il capezzolo così liberato e stabilizzandolo con punti riassorbibili.
Non sono inveve necessari punti esterni, data la mini-invasività dell'intervento.

QUANTO DURA L'INTERVENTO? CHE TIPO DI ANESTESIA VIENE PRATICATA?

L'intervento dura circa 20 minuti; si esegue in semplice anestesia locale ed è praticamente indolore.

PERIODO POST OPERATORIO

Nel periodo post operatorio dovrà essere seguita la terapia antibiotica e antiinfiammatoria prescritta dal chirurgo per tutta la settimana successiva.
Non vi sono punti esterni.
È necessario portare una medicazione particolare (una piccola capsula di plasica) che eviti lo schiacciamento del capezzolo durante le prime due settimane, sia di giorno che di notte.

La normale attività quotidiana o lavorativa sedentaria potrà essere ripresa già il giorno seguente.

Come accade per ogni altro intervento chirurgico è necessario attendere che i tempi di guarigione portino allo smaltimento di tutti gli effetti legati all’infiammazione acuta, in particola l’edema o gonfiore con una certa sensibile variazione tra caso e caso legata alla risposta e alla sensibilità individuale.

Di questo deve essere perfettamente edotta la paziente durante i precedenti colloqui perché possa accettare senza paure e con un po’ di pazienza i primi lividi come parte normale e inevitabile dei primi tempi post-operatori; in ogni caso la loro maggiore o minore persistenza non modificherà in alcun modo il risultato definitivo.

E' POSSIBILE ALLATTARE DOPO L'INTERVENTO?


L'allattamento, dopo l'intervento dopo di correzione dei capezzoli non è più possibile perchè i dotti vengono interrotti: la cosa deve quindi essere ben chiarita e ben compresa dalla paziente.

COMPLICANZE POST OPERATORIE

Le complicanze post operatorie si possono teoricamente verificare in tutti i tipi di chirurgia e in questo caso sono limitate a piccole infezioni locali, piuttosto rare.
Sono possibili anche se infrequenti recidive che devono essere risolte con un re-intervento

COSTO

Il costo della chirurgia plastica dei capezzoli varia da 1000 (plastica monolaterale) ai 1800 euro (plastica bilaterale)

SCHEMA RIASSUNTIVO
  • Durata trattamento da 20 a 50 minuti
  • Anestesia locale
  • Controlli post operatori l giorno successivo, tre e sette giorni dopo
  • Costi da 1000 ai 1800 euro
  • Ritorno alle normali attività il giorno dopo