News

27-10-2015
Botulino: quali marche possono essere utilizzate?
Quali sono i farmaci approvati dal Ministero della Salute, che possono essere utilizzati negli interventi di medicina estetica senza correre rischi.

I muscoli mimici, quelli responsabili della nostra capacità di trasmettere emozioni con il nostro viso, sono anche gli stessi responsabili delle molte rughe che lo invecchiano, marcando il passaggio degli anni.

Prima dell’avvento del botulino la possibilità di "metterli a riposo" era un’ipotesi che poteva essere realizzata solo chirurgicamente, con tutte le difficoltà e i rischi connessi. Il botulino è una molecola "magica" perché racchiude in sé tutti i pregi richiesti ad un trattamento medico: sicurezza, efficacia, semplicità di esecuzione, reversibilità, costi contenuti.
Non è, come spesso erroneamente creduto, un riempitivo per rughe o labbra, ma esercita la sua azione in modo molto raffinato nel punto in cui i nervi incontrano il muscolo determinando un innocuo ma totale rilassamento.
Non si tratta pertanto di un’azione di tipo "quantitativo" (come quella dell’acido jaluronico, che "gonfia e riempie”), ma "qualitativo": dosi infinitesimali di prodotto disciolte in poche gocce di soluzione fisiologica.
Chi desiderasse sottoporsi a questo trattamento deve però essere ben informato e sapere quali siano i farmaci "ufficiali", quelli cioè approvati dal Ministero della Salute e che possono essere quindi iniettati senza correre alcun rischio.
Eccoli:

Vistabex (Allergan)
Bocouture (Merz)
Azzalure (Galderma)


Basandosi su un effetto indiretto il risultato non è immediato ma bisogna attendere da uno a tre giorni perché l’effetto sia completo e questo dipende delle nostre caratteristiche metaboliche individuali.

Ricordiamo ancora una volta che il trattamento è molto rapido (pochi minuti) e indolore a patto che vengano usati particolari aghi super-sottili. Per queste ragioni il ritorno "in ufficio" è possibile immediatamente dopo senza ematomi o altri segni sospetti...