Foto casi Prima e Dopo


Anche in un soggetto giovane come questo, 32 anni, una quantità di pelle in eccesso di questo tipo non può essere che corretta mediante addominoplastica.
Per fortuna le tecniche sono enormemente evolute nel corso dei decenni e l’intervento è eseguibile spesso in semplice day-hospital.

Nonostante l’importanza dell’area da trattare, non bisogna dimenticare che parliamo sempre di interventi superficiali, che riguardano cioè solo la pelle ed eventualmente le fasce muscolari superficiali, in altre parole molto meno invasivi, per esempio, di una semplice appendicectomia che si spinge dentro la cavità addominale.

Premesso questo, la “high superior tension technique” consente di rimuovere l’eccesso di cute e grasso riducendo enormemente il trauma tessutale, rispettando precisamente l’anatomia dei vasi linfatici, e appunto provvedendo a distribuire la tensione sul lembo addominale in modo più uniforme, “alleggerendo” la tensione sulla cicatrice (che potrà guarire meglio e più velocemente) e incrementandola nei quadranti superiori, sopra l’ombelico.

I drenaggi vengono pertanto tenuti anche solo uno o due giorni invece che per 10-15 giorni come accade non infrequentemente con le tecniche tradizionali.
In ultimo i punti della cicatrice non devono essere rimossi perché si dissolvono spontaneamente nel giro di un paio di settimane.
Prima
Addominoplastica uomo dopo dimagrimento
Dopo
Addominoplastica uomo dopo dimagrimento
Prima
Addominoplastica uomo dopo dimagrimento
Dopo
post 1 addominoplastica completa con trasposizione ombelicale secondo tecnica high superior tecnique