News

ADDOMINOPLASTICA NON INVASIVA 10-05-2016
Addominoplastica non invasiva

Le moderne tecniche di chirurgia plastica addominale hanno ridotto l’invasività dell’intervento, a tutto vantaggio del benessere del paziente

L’intervento dedicato alla correzione della flaccidità addominale è noto come addominoplastica ed è molto frequente nelle donne che hanno avuto più gravidanze perchè la gestazione e i parti sono tra le cause princiapali di questo inestetismo (si parla infatti di addominoplastica post parto)

In passato l’addominoplastica impiegava tecniche traumatiche con applicazioni di drenaggi nel post operatorio che non aveva tempi certi sulla rimozione: oggi, grazie sopratutto agli studi del Dr. Le Louarn e del Dr. Pascal  si usano delle tecniche meno traumatiche sper correggere il problema della flaccidità cutanea.

Queste tecniche distribuscono la tensione non solo sulla cicatrice orizzontale ma anche sull’ombelico riducendo l’uso e la durata dei drenaggi.

La tecnica è definita "high superior tension”(ossia addominoplastica ad alta tensione superiore) e ha diversi vantaggi.

Ad esempio l’impiego di questa nuova tecnica di addominoplastica non invasiva ha portato ad un crollo delle complicanze post operatorie.

L’addominoplastica non invasiva ha inoltre una guarigione più rapida e una convalescenza più breve.

Qualora esista un indebolimento della parete muscolare, questa viene corretta contestualmente alla flaccidità addominale: l’intervento in questo caso dura complessivamente un’ora/un’ora e mezza.

FOTO PRIMA E DOPO ADDOMINOPLASTICA


Video intervista al Dr. Enrico Lucchesi sulle nuove tecniche di chirurgia plastica addominale